Breviario sulla nuova linea Torino-Lione

Il fronte del NO alla Nuova Linea Torino Lione è diventato un marchio trasversale, cavalcato dai diversi pezzi della galassia antagonista ed antigovernativa, contraria sempre e comunque per scelta, opportunismo, cultura-politica.
Ha attratto ed aggregato di tutto: centri sociali, ultraliberisti, decrescitisti più o meno felici, reduci della “rivoluzione mancata”, movimenti antipolitica, e poi cantanti, comici, attori, intellettuali, sedicenti scienziati, giornalisti e scrittori. Ha costruito una propria retorica del pensiero contro, che ha prodotto montagne di carta e di megabyte su web, in una sorta di saga auto celebrativa, piena di mistificazioni, omissioni e licenze letterarie.
L’ha fatto, naturalmente, dimenticando molte cose, censurando e nascondendo i numeri veri e tutti quei dati e fatti, davvero molti, che potevano e possono disturbare la narrazione di un’epopea. Ha fatto quindi propaganda, in modo certamente efficace, ma fare propaganda non significa dire la verità.
Con queste prime 12 schede informative, Veritav ha voluto sintetizzare in un breviario le ragioni, i numeri e i fatti relativi alla Nuova Linea Torino Lione.
Ognuna delle schede è il distillato di migliaia di pagine di studi, documenti e rapporti, redatti in sede nazionale ed europea da istituzioni pubbliche, istituti di ricerca, studiosi ed esperti; ci scusiamo per le necessarie semplificazioni e diamo la piena disponibilità a sostenere ogni affermazione con i documenti e le fonti originali.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE E SCARICARE IL BREVIARIO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *