Lettere aperte, mancate letture e scivoloni del Senatore di Bussoleno

Il senatore Scibona, nella sua polemica lettera aperta al Ministro Delrio ed all’Amministratore Delegato di RFI Gentile, dimostra solo di non sapere che Paolo Foietta è dal 2016 il capo della delegazione italiana e, nel 2017, presidente di turno della Commissione Intergovernativa per l’asse ferroviario Torino Lione (CIG).

La CIG, tra le altre cose, si occupa proprio della sicurezza ferroviaria non solo del nuovo tunnel ma anche del tunnel del Frejus, ed ha per questp organizzato l’ esercitazione insieme alle Prefetture di Torino e della Savoia, e con RFI, SNCF ed i Vigili del Fuoco Italiani e Francesi.

La presenza del Presidente di turno alla esercitazione, accompagnato dai presidenti del Comitato di Sicurezza Italiano e Francese della CIG, era quindi un atto doveroso ed apprezzato, assolutamente coerente alle funzioni ed alle competenze della Commissione Intergovernativa.

La “passerella” evocata dal Senatore è stata per tutti una utile e faticosa esercitazione durata una intera notte nel tunnel, che è servita per capire le criticità e cercare soluzioni per garantire un adeguato livello di sicurezza, compatibile con i severi limiti fisici, e con la vetustà del più problematico tunnel delle Alpi.

Proprio oggi e domani a Torino, il presidente Foietta partecipa al Comitato di Sicurezza della CIG dove, vengono esaminati e discussi gli esiti della esercitazione.

Non era quindi necessario scomodare il ministro e l’A.D. di RFI per comprendere o essere messo a conoscenza di tutto questo.
Bastava leggere, studiare ed informarsi sulle funzioni della Commissione Intergovernativa.
Attività in cui dovrebbe eccellere il segretario della Commissione Trasporti del Senato
Al limite, bastava una semplice telefonata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *