Teste di razzo ed antagonisti da anniversario

Uno sparuto gruppetto di esponenti dei centri sociali, torinesi e d’importazione ha tentato l’8 dicembre di giocare ai rocket boys sparando razzi e lanciando bombe carta contro le forze dell’ordine per festeggiare “a modo loro” l’anniversario di Venaus.
Una farsa rappresentata da fantasmi, goffi emuli di una storia che ha avuto esiti molto diversi.

Grazie anche a quelle lotte ed a questa storia, dopo 12 anni c’è un nuovo progetto di adeguamento della linea Torino Lione, utile e rispettoso del territorio ed indispensabile per il paese; questo progetto oggi, nonostante gli orfani della rivoluzione, si sta compiutamente realizzando.

I reduci sono sempre e solo patetici, fuori dal tempo e dalla storia.
E chi viene arrestato con i razzi ed i lanciarazzi in mano mentre cerca di colpire le forze dell’ordine non è un eroe; è solo un piccolo delinquente che ha sbagliato decennio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *