Sulla sicurezza ferroviaria: il comunicato di RFI del 13 luglio 2017

Ringraziamo il Sen. Scibona per averci segnalato il comunicato di RFI che non conoscevamo.
Il comunicato smentisce Sibona e, nella sostanza, conferma quanto da noi scritto nella monografia sulla sicurezza ferroviaria   e nei nostri precedenti articoli.
Sperando di fare cosa gradita lo pubblichiamo integralmente.
Rfi: in tunnel Frejus rispettate tutte le condizioni di sicurezza 
Rfi: in tunnel Frejus rispettate tutte le condizioni di sicurezza Limitazioni in prospettiva integrazione con Corridio mediterraneo
Roma, 13 lug. (askanews) – “Tutte le linee ferroviarie” della rete Rfi “vengono utilizzate nel pieno rispetto delle condizioni di sicurezza richieste”. Lo precisa Rfi in una nota in relazione alle notizie diffuse circa il tunnel ferroviario del Frejus.
“Nello specifico, le gallerie della tratta di valico attualmente in uso sono dotate di tutte le dotazioni previste dalle normative per le linee convenzionali. La sicurezza non è assolutamente in discussione: esistono invece limitazioni di utilizzabilità nella prospettiva dell’integrazione della linea nel Corridoio ferroviario Europeo Mediterraneo, di cui invece è parte integrante, dovute alle caratteristiche di costruzione della linea stessa che non risponde, per ovvie ragioni di epoca di costruzione, ai più recenti standard per l’interoperabilità delle diverse reti ferroviarie europee”.
È per queste ragioni che Rfi “sostiene con convinzione la costruzione delle nuove opere che fanno parte dei Corridoi Europei della rete Ten-t, come il tunnel di base del Moncenisio: grazie agli elevati standard tecnici, tali opere consentiranno di connettere l’Italia alla rete europea, aumentando la capacità di trasporto e assicurando l’interoperabilità tra le diverse reti nazionali”.
Red/Rbr 20170713T163938Z

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *